SHILPA GUPTA

SHILPA GUPTA
Romaeuropa 2017

La tecnologia come prolungamento della realtà quotidiana per indagare la reiterazione e lo svuotamento dei sogni. La tecnologia e’ un dispositivo narrativo ma anche soggetto/oggetto di indagine.

shilpagupta.com

© Courtesy GALLERIA CONTINUA, San Gimignano / Beijing / Le Moulin
Co-produzione Fondazione Romaeuropa arte e cultura
Installazione / 2007 – 2008 / 4 Photographs printed on canvas, with sound
168 x 137 cm Ed. 6 / Ph. Ela Bialkowska

Shilpa Gupta (Mumbai, 1976) inizia giovanissima a lavorare utilizzando un ampio ventaglio di mezzi espressivi con i quali si relaziona al mondo politico e culturale circostante. La sua pratica artistica ha assunto svariate forme: video, fotografia e installazioni, spesso interattive. La partecipazione a numerosi eventi espositivi di portata internazionale -le Biennali di Sydney (2006), di Shanghai (2010), de L’Avana, di Liverpool, di Lione (2007) e la Triennale di Yokohama (2008), solo per fare alcuni esempi- le hanno attribuito grande visibilità e la possibilità di affermarsi come la più eminente artista indiana sulla scena della video arte e dei nuovi media. Nel 2004 è stata insignita del prestigioso premio Transmediale Art Award. Nel 2012 ha ha realizzato le scenografie per l’Opera Nixon in Chinadi John Adams.

 

Con il sostegno di

Main media partner

In partnership con

Main partner teatrale

In corealizzazione con

Main media partner

In partnership con

Main partner teatrale

In corealizzazione con