VITO ACCONCI

VITO ACCONCI
Romaeuropa 2017

Un lavoro di forte carica provocatoria dove il corpo diviene mezzo di contatto con l’altro e con lo spazio. Nella lunga
carriera l’artista americano ha sempre creato lavori non privi di inquietudine e di forte impatto emotivo utilizzando
il corpo come strumento di espressione.

© Courtesy Macro – Museo d’Arte Contemporanea Roma
Video / 1971 / b/w, audio / 22’27”

Acconci inizia la sua carriera artistica come poeta alla fine degli anni 60, e il linguaggio rimane una connotazione importante del suo campo di sperimentazione, lo sfondo sul quale sviluppa il lavoro d'artista visivo, videomaker, body artist, progettista d'architettura e d'arte pubblica. I suoi lavori sono stati influenzati dal situazionismo.Da sempre attivo a New York, ha esposto in tutti i musei di arte contemporanea del mondo, e ha creato l'Acconci Studio, un think-tank d'arte e architettura dove lavora assieme a un gruppo di giovani progettisti con i quali sta realizzando opere d'arte pubblica e luoghi unici come la galleria e centro culturale Storefront a Manhattan, il parco trasportabile Park up Building installato sulla parete esterna del Centro Gallego de Arte Contemporaneo di Alvaro Siza a Santiago de Compostela, l'Isola sul fiume Mur a Graz o il nuovo Design Store del Museum für Angewandte Kunst di Vienna.
Ha insegnato in molte Scuole d'Arte, tra le quali Nova Scotia College of Art and Design, Halifax, California Institute of the Arts, Valencia, Cooper Union, School of the Art Institute of Chicago, Yale University, the Parsons School of Design.

Potrebbe interessarti anche

Con il sostegno di

Main media partner

In partnership con

Main partner teatrale

In corealizzazione con

Main media partner

In partnership con

Main partner teatrale

In corealizzazione con