Orestes in Mosul
Milo Rau, NTGent

Orestes in Mosul

Prima nazionale ~ con il sostegno del REf19
Orestes in Mosul
23 - 25 Settembre 2019
Teatro Argentina
21
da € 16 a € 40
Acquista
Formula Passepartout

Con Orestes in Mosul Milo Rau affronta l’Orestea ambientandola nel contesto della guerra contro l’IS, della situazione siriano-irachena e del trattamento riservato ai reduci jihadisti. Il regista svizzero ha costruito il suo spettacolo nella caserma dei combattenti Peshmerga in Kurdistan e nella piazza centrale di Mosul – emblematica per aver ospitato il comando dell’IS e teatro delle esecuzioni – coinvolgendo, tra prove e riprese video, militanti, poeti e cittadini del luogo. Tra realtà e rappresentazione il suo teatro-tribunale, urgente e attuale, torna a parlare di violenza, compassione e perdono.

Bio

Milo Rau, nato a Berna nel 1977, ha studiato sociologia, filologia romanza e germanica a Parigi, Berlino e Zurigo, con mentori come Pierre Bourdieu e Tzvetan Todorov. Nel 1997 realizza il suo primo viaggio da reporter, recandosi a Chiapas, a Cuba. Dal 2000 lavora come giornalista e autore per il Neue Zürcher Zeitung, e dal 2003 come regista e scrittore in patria e all’estero. Nel 2007, Rau fonda la compagnia di produzione teatrale e cinematografica International Institute of Political Murder con cui è tuttora attivo. I suoi lavori teatrali e i suoi film sono stati ospitati dai maggiori festival nazionali ed internazionali, tra cui il Berliner Theatertreffen, il Festival d’Avignon, il Theaterspektakel Zürich, il Noorderzon Performing Arts Festival Groningen, il Festival TransAmeriques, il Wiener Festwochen, il Kunstenfestival Brussels, il Radikal Jung Festival e il Romaeuropa Festival. Nel 2016, in occasione della Giornata Mondiale del Teatro, è stato insignito del prestigioso premio ITI già assegnato ad artisti del calibro di Frank Castorf, Pina Bausch, George Tabori, Heiner Goebbels o Christoph Marthaler. Chiamato alla direzione del NTGent a Gent in Belgio dal 2018, Rau ha firmato il Gent Manifesto attraverso il quale ha delineato le linee guida della sua poetica definita “realismo globale”. Le sue opere affrontano i temi politici e sociali del presente, tra comunità locali e globalizzazione, sviluppandosi come tribunali simbolici (celebre il suo The Congo Tribunal la cui versione filmica è stata presentata durante il REf18), reenactments di fatti di cronaca nera, racconti teatrali, adattamenti di classici e azioni politiche condotte in più di 30 paesi.

Crediti

Regia: Milo Rau
Drammaturgia: Stefan Bläske
Testo: Milo Rau & ensemble
Attori in video: Baraa Ali, Khitam Idress, Khalid Rawi
Musicisti in video: Zaidun Haitham, Suleik Salim Al-Khabbaz, Firas Atraqchi, Saif Al-Taee, Nabeel Atraqchi
Coro in video: Mustafa Dargham, Rayan Shihab Ahmed, Ahmed Abdul Razzaq Hussein, Abdallah Nawfal, Younis Anad Gabori, Hatal Al-Hianey, Hassan Taha, Mohamed Saalim
Film: Daniel Demoustier, Moritz von Dungern
Set design: ruimtevaarders
Costumi: An De Mol
Light design: Dennis Diels
Direttore di scena: Marijn Vlaeminck
Tecnica video: Stijn Pauwels
Tecnica luci: Dennis Diels, Geert De Rodder
Editing: Joris Vertenten
Arrangiamenti musicali e composozioni: Saskia Venegas Aernouts
Tecnica del suono: Dimitri Devos
Creazione sottotitoli: Eline Banken
Sottotitoli: Noemi Suarez Sanchez, Katelijne Laevens
Assistente alla regia: Katelijne Laevens
Tecnico di scena: Jeroen Vanhoutte
Dresser: Micheline D’Hertoge, Nancy Colman
internship dramaturgy: Eline Banken, Liam Rees
internship direction assistant: Bo Alfaro Decreton
production management: Noemi Suarez Sanchez

Coproduzione: Romaeuropa Festival, Schauspielhaus Bochum, Tandem Scène Nationale
Questa produzione è stata realizzata con il supporto di: The Belgian Tax Shelter

Settembre
lunedì 23 21
martedì 24 21
mercoledì 25 21
Ricordami questo evento 2019-09-23 00:00:00 2019-09-25 00:00:00 Europe/Rome Orestes in Mosul Milo Rau, NTGent Teatro Argentina Romaeuropa info@romaeuropa.net