Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio
Prima Nazionale

Bashar Murkus | Khashabi Theatre

Hash


Il secondo appuntamento con il regista palestinese Bashar Murkus (in scena per la prima volta al REf20 anche con The Museum) è una satira pungente e spietata alla società del consumo. Pensato come un monologo, lo spettacolo vede in scena il corpo di un uomo immobilizzato all’interno di una stanza in cui continua a prendere peso: uno spazio stretto, claustrofobico (forse una camera da letto) in cui niente è più in grado di muoversi e di prendere vita. Terrorizzato da tutto ciò che accade al di fuori delle strette mura domestiche l’uomo vive sotto l’occhio gelido di un’autorità invisibile ma nota con il nome di HASH. Controllo o autocontrollo, pulsione al consumo e inerzia si alternano nel piccolo spazio immaginato dal regista per raccontare un universo distopico che appare come lucida metafora del nostro presente.

Bio

Khasabi Theatre – Il Khasabi Theatre è un’organizzazione culturale indipendente fondata in Haifa nel 2015 dal Khasabi Ensemble, un collettivo di teatranti palestinesi. Khashabi mira a fornire agli artisti uno spazio per sperimentare, creare, ricercare e svolgere forme alternative di teatro e arte costruendo uno spazio in cui i tabù sociali, politici e artistici possano essere sfidati e creando un ambiente creativo basato sulla cooperazione e sul sostegno reciproco.

Crediti

Di Bashar Murkus e il team del progetto
Regia e drammaturgia: Bashar Murkus
Con: Henry Andrawes
Scenografia: Majdala Khoury
Video: Nihad Awidat
Disegno Luci: Moody Kablawi e Muaz Aljubeh
Choreografia: Samaa Wakim
Traduzione: Lore Baeten

Tournèe internazionale: As Is presenting arts
Prodotto da: Khashabi Theatre 2017
Produttore: Khulood Basel
 

  • Per migliorare la tua navigazione sul nostro sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.