Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio
Prima Nazionale

Bashar Murkus | Khashabi Theatre

The Museum


Con The Museum il regista palestinese Bashar Murkus, fondatore del Khashabi Theatre, costruisce un affondo sulla dimensione più intima e umana della violenza. Un uomo ha commesso un attentato in un museo di arte contemporanea, uccidendo 49 bambini e un insegnante. Il suo piano suicida non è però andato a buon fine. Condannato a morte ha atteso per 7 anni il giorno della sua esecuzione. Oggi, poco prima del suo ultimo giorno di vita, invita il detective della polizia che ha seguito il suo caso a condividere il suo ultimo pranzo. Nello spazio in cui sarà somministrata l’iniezione letale i due uomini s’incontrano e fanno scontrare i loro opposti modi di vedere la vita. E il loro incontro scivola in un gioco rischioso e manipolativo che li coinvolge fino all’ultima ora di un’ultima notte in cui entrambi cercano il significato della morte che desiderano.

 

Bio

Bashar Murkus – Murkus è nato nel 1992 a Kufer Yasif nel nord della Palestina occupata. Scrittore e regista teatrale attualmente vive e lavora ad Haifa dove, nel 2011, ha iniziato la sua carriera con una laurea in studi teatrali. È uno dei membri fondanti del Khashabi Ensemble e, dal 2015, sempre ad Haifa, dirige il Khasabi Theatre, un teatro indipendente palestinese. I suoi lavori sono stati ospitati in numerosi teatri internazionali a Bruxelles, Genk, Gent, Anversa, Berna, Dublino, Marsiglia, Parigi, Tunisi, Berlino, Hannover e New York. Murkus insegna recitazione e regia in numerose accademie e istituzioni d’arte in Haifa e in Europa. Dal 2011 ha diretto circa 20 produzioni teatrali definendo la sua visione artistica, sociale e politica e fornendo un intenso sguardo teatrale sulla cultura palestinese contemporanea. Le sue produzioni sono il risultato di ampi progetti di ricerca e collaborazione con attori, studiosi, designer e musicisti volti ad esplorare temi sociali, politici e filosofici complessi. Sensuale, il linguaggio performativo di Murkus è basato non solo sulla drammaturgia scritta ma anche sui suoni, sulle immagini, sulle allusioni intertestuali e sul movimento corporeo, inserendosi nella piena tradizione post-drammatica. Il regista crea mondi immaginari immersivi ed empatici, costruiti di frammenti in grado di giocare con la vulnerabilità universale degli spettatori per coinvolgerli all’interno dei lavori. Nel 2014, il suo Parallel Time, presentato al Teatro Al-Midan di Haifa, affronta la questione controversa dei prigionieri politici palestinesi rinchiusi nelle carceri israeliane. Questa produzione ha provocato un tumulto nell’ala destra israeliana poi culminato in un drastico abbattimento del budget per il Teatro Al-Midan. Si è trattato di un momento cruciale per la storia del teatro palestinese contemporaneo e per il suo impatto sull’attuale politica culturale. Il comune di Haifa ha infatti aderito alla decisione del Ministero della Cultura di tagliare del tutto i finanziamenti al teatro provocandone di fatto la paralisi. The Parallel Time ha incoraggiato gli artisti palestinesi all’indipendenza culturale, ad assumere la responsabilità delle proprie produzioni in mondo tale da poterne garantire la libertà e l’indipendenza superando la censura e la repressione esercitata dalle forze politiche israeliane che tentano di influenzare o impedire la messa in scena di alcuni lavori. Khasabi Theatre continua a svolgere un ruolo fondamentale nella rappresentazione del teatro indipendente palestinese.

Khasabi Theatre – Il Khasabi Theatre è un’organizzazione culturale indipendente fondata in Haifa nel 2015 dal Khasabi Ensemble, un collettivo di teatranti palestinesi. Khashabi mira a fornire agli artisti uno spazio per sperimentare, creare, ricercare e svolgere forme alternative di teatro e arte costruendo uno spazio in cui i tabù sociali, politici e artistici possano essere sfidati e creando un ambiente creativo basato sulla cooperazione e sul sostegno reciproco.

 

Crediti

Scritto e diretto da: Bashar Murkus
Con: Henry Andrawes, Ramzi Maqdisi
Ricerca: Majd Kayyal
Drammaturgia: Khulood Basel
Scenografia: Majdala Khoury
Produzione musicale: Nihad Awidat
Disegno luci edirettore tecnico: Muaz Aljubeh
Traduzione: Lore Baeten
Assistente alla regia: Samera Kadry

PR: Mustafa A. Qablawi
Prodotto da:  Khashabi Theatre
Produttore: Khulood Basel
Tournée internazionale: as is presenting arts

Co-prodotto con: Schlachthaus Theatre – Bern, Switzerland; Moussem Nomadic Arts Centre – Brussels, Belgium Arts Centre Vooruit – Gent, Belgium

Con il supporto della Fondazione The Robert Weil Family

  • Per migliorare la tua navigazione sul nostro sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.