fbpx

Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio
Digitalive

fuse*

Sál | Rite


fuse* torna al REf con il primo studio di Sál | Rite, uno dei piani lungo i quali si articola il progetto Sál (“Anima”in islandese), terzo capitolo della trilogia di live-media performance di cui il pubblico del festival ha potuto ammirare i precedenti capitoli Dökk e Ljòs.
In Sàl la ricerca si concentra sulle esperienze al limite della percezione, durante le quali la mente ordinaria sembra dissolversi in una dimensione radicalmente differente come accade durante il sonno, il sogno e la morte.
Sál | Rite nasce come momento complementare alla performance dal vivo: due esperienze parallele che avvengono in sincrono, ma in luoghi diversi, comunicando ed influenzandosi a vicenda attraverso un continuo scambio di dati analizzati in tempo reale.

Nella versione stand-alone, Sál | Rite assume la forma di una sessione di meditazione guidata in cui i tracciati neurofisiologici dei partecipanti vengono raccolti in tempo reale e generano una scultura di dati, seguendo un parallelo ideale con quella che sarà la struttura della performance dal vivo. L’esperienza meditativa diventa così un punto di ingresso per portare nel dominio del sensibile qualcosa che, pur essendo parte di ognuno di noi, è per lo più inaccessibile. Sebbene i partecipanti siano immobili e la meditazione sia generalmente associata alla quiete e alla stasi, la loro attività mentale, nel momento in cui viene visualizzata, appare estremamente dinamica e creativa.
Lo spettatore è quindi libero di prendere parte alla meditazione da remoto, oppure di assistere all’atto creativo frutto di questo rito collettivo.

Bio

fuse* è uno studio ed una compagnia di produzione indipendente fondata nel 2007 che esplorare le possibilità espressive date dall’uso creativo delle tecnologie digitali al fine di interpretare la complessità dei fenomeni umani e naturali.
Sin dalle origini la ricerca dello studio ha avuto come obiettivo primario la creazione di installazioni e performance multimediali capaci di coinvolgere profondamente il pubblico amplificando l’impatto emotivo della narrazione. Nel corso degli anni lo studio si è evoluto, tendendo verso un approccio sempre più olistico alla creazione di nuovi progetti. Affidandosi ad un modus operandi che valorizza la sperimentazione pura, l’intento è quello di realizzare opere in grado di ispirare le persone, spostare i confini e cercare nuove connessioni tra luce, spazio, suono e movimento. fuse* lega da sempre il proprio sviluppo a quello della comunità in cui opera sostenendo, promuovendo ed ideando progetti che hanno come obiettivo la diffusione della cultura e della conoscenza. Con questo intento dal 2016 co-produce il festival di musica elettronica ed arti digitali NODE.

Nel corso degli anni fuse* ha presentato le sue opere e produzioni a livello internazionale in istituzioni d’arte e festival tra cui Mutek, TodaysArt, Sónar Istanbul, Artechouse, STRP Biennial, Romaeuropa, Kikk, Scopitone ed il National Centre for the Performing Arts of China.

Crediti

Sàl | Rite
Production, Art Direction: fuse*
Concept: fuse* e Roberto Ferrari
Sound Design: fuse* e Nicola Berselli
Location: Teatro Asioli Correggio

Un ringraziamento speciale ad ASIA Modena

Progetto vincitore di RESIDENZE DIGITALI a cura di Centro di Residenza della Toscana (Armunia – CapoTrave/Kilowatt), in collaborazione con AMAT, Anghiari Dance Hub, ATCL per Spazio Rossellini, Centro di Residenza Emilia-Romagna (L’arboreto-Teatro Dimora / La Corte Ospitale), Teatro della Tosse, Zona K
?