Forse c’è abbastanza cielo su questi prati
Enzo Cosimi

Forse c’è abbastanza cielo su questi prati

Itinerario sull’atto performativo, della formazione all’azione.
Forse c’è abbastanza cielo su questi prati
30 Ottobre 2019
Mattatoio
19
Da € 11 a € 15
Acquista
Formula Passepartout

Forse c’è abbastanza cielo su questi prati è l’esito di un progetto di formazione proposto e realizzato da Enzo Cosimi insieme agli allievi del terzo anno di recitazione dell’Accademia Nazionale D’Arte Drattica Silvio d’Amico e gli studenti dell’Accademia Nazionale di Danza, insieme ad alcuni dei componenti della Compagnia. Ispirato alla prima parte di Estasi, lavoro del 2016, Cosimi costruisce un percorso di formazione che culmina in un evento site specific. Un percorso multidisciplinare intorno al tema dell’eros, esplorato con occhio disincantato, carico di humor, aperto a paesaggi grotteschi e violentemente pop.

Bio

È uno dei coreografi più autorevoli e rappresentativi della danza contemporanea italiana, firma con la sua Compagnia circa 50 coreografie rappresentate nei maggiori teatri e festival italiani e stranieri. Le sue creazioni artistiche vedono, nel tempo, collaborazioni importanti, tra cui Fabrizio Plessi, Luigi Veronesi, Miuccia Prada, Daniela Dal Cin, Aldo Busi, Aldo Tilocca, Richie Hawtin, Stefano Galanti. Negli ultimi anni, realizza due trilogie, Sulle passioni dell’anima che affronta i temi della paura collettiva, del desiderio e del dolore e Ode alla bellezza, 3 creazioni sulla diversità, che segna un impegno politico e sociale nella creazione, indagando la realtà delle persone senza fissa dimora, dell’omosessualità anziana, della transessualità. Dal 2018 lavora sul nuovo progetto, Orestea – Trilogia della Vendetta.  Nel 2014 riceve il Premio Danza & Danza per la coreografia Sopra di me il diluvio e, nel 2018, il premio ANCT – Associazione Nazionale Critici di Teatro.

Crediti

Progetto/Coreografia/Regia: Enzo Cosimi
Drammaturgia: Enzo Cosimi e Maria Paola Zedda
con: Luca Della Corte, Alice Raffaelli, Giulio Santolini, Matteo Sedda
disegno luci: Gianni Staropoli
foto: Lorenzo Castore
video: Stefano Galanti
assistente: Corinna Anastasio
elettricista: Giovanni Magnarelli
organizzazione: Anita Bartolini

con gli allievi di:

Accademia Nazionale D’Arte Drammatica Silvio D’Amico
Andrea Dante Benazzo, Cecilia Bertozzi, Anna Bisciari, Ciro Borrelli,
Adele Cammarata, Lorenzo Ciambrelli, Anastasia Doaga, Marco Fanizzi,
Federico Fiocchetti, Carlotta Gamba, Vincenzo Grassi, Ilaria Martinelli,
Enrico Michele Montesano, Luca Nencetti, Elena Orsini Baroni, Davide
Panizza, Sofia Panizzi, Diego Parlanti, Eros Pascale, Caterina Rossi,
Giovanni Scanu, Lena Sebasti, Johannes Wirix-Speetjens

Accademia Nazionale di Danza
Elisabetta Casabianca, Veronica Celi, Domenico De Cesare, Natalia Di
Vita, Valentina Donini, Daniele Pio Esposito, Benedetta Fabbrini, Cora
Gasparotti, Ilaria Gava, Alessandra Monteleone, Chiara Parlati,
Antonella Pellegrini, Silvia Pontecorvi, Simone Rammairone

Accademia di Belle Arti
Francesca Carbone, Sabrina Viola

*Il titolo Forse c’è abbastanza cielo su questi prati è un verso della poetessa Giulia Roncati

Ottobre
mercoledì 30 19
Ricordami questo evento 2019-10-30 00:00:00 2019-10-30 00:00:00 Europe/Rome Forse c’è abbastanza cielo su questi prati Enzo Cosimi Mattatoio Romaeuropa info@romaeuropa.net