Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Romaeuropa Festival 2018


Catalogo

Muri, recinzioni, barriere: sarebbero questi i simboli della nostra relazione con il mondo all’inizio del XXI secolo? Dal 2000 ad oggi si contano oltre 70 muri sparsi per oltre 40.000 chilometri. Melilla chiude le porte di ingresso in Spagna, l’Ungheria e la Serbia bloccano la rotta balcanica, Calais in Francia ostacola il passaggio in Gran Bretagna, Israele si barrica contro i territori palestinesi, gli Stati Uniti contro il Messico e la Corea del Nord contro la Corea del Sud… Il nuovo mondo si presenta a noi tra la globalizzazione – con la sua utopia di una comunità umana pensata soprattutto sugli scambi – e il suo opposto: il rifiuto della comunità globale e il rifugio nell’individualità.

La caduta del muro di Berlino, tuttavia, sembrò un tempo annunciare la fine delle separazioni tra i popoli. Così non è stato. Possiamo arrenderci e accettare come fenomeno irreversibile queste pieghe, questo rifiuto dell’Altro? Che ruolo può avere un evento culturale in questo contesto? La nostra risposta non può che essere culturale. Fare un tentativo è urgente; è un dovere di civiltà. Perché siamo convinti che il ruolo della cultura – in particolar modo nelle sue espressioni e forme ludiche come il cinema, il teatro, lo spettacolo dal vivo, la letteratura, l’arte – è quello di farci aprire a nuove scoperte, di creare la curiosità e offrire accesso a diverse visioni del mondo. Promuovere l’apertura alla conoscenza è un modo per poter negare i falsi preconcetti riguardo i rischi che la nostra società corre incontrando altre civiltà. Se è vero, come suggerisce Giuseppe Laterza, che la cultura rende migliori perché arricchisce e amplifica la nostra visione del mondo, allora essa promuove anche una relazione diversa con l’Altro rendendo la comunità più vivibile. Ciò significa che abbiamo un compito da svolgere.

È una sfida che il Romaeuropa Festival 2018 intende accogliere invitando artisti dall’Africa, dalla Cina, dall’Iran, dall’Argentina, dal Brasile. Attraverso il teatro o la danza e la performance ci racconteranno storie che hanno segnato l’immaginario dei loro paesi, ci trasmetteranno con ironia e con forza sentimenti che a volte ci sembreranno vicini alle nostre preoccupazioni e che invece affondano le loro radici in realtà di cui spesso conosciamo poco o niente. Sarà interessante confrontare i loro approcci con gli sguardi di artisti come Milo Rau, un regista europeo che metterà in discussione la funzione del teatro nella nostra società.

Quello che stiamo tentando di fare in questa edizione del Romaeuropa Festival non è altro che seguire un percorso tracciato da uno degli artisti europei più visionari, Peter Brook, che sarà uno dei protagonisti del Romaeuropa Festival 2018. Ci ha fatto scoprire l’eredità letteraria e le tradizioni di altre civiltà: dell’India con il suo Mahabarata, della Persia con La Conférence des oiseaux e dell’Africa con i suoi più recenti allestimenti.

Ci sono percorsi che non possono essere bloccati, come quelli della creazione. Grandi artisti hanno aperto la strada a tanti creatori del giorno d’oggi come Frank Zappa, Arvo Pärt, John Adams ai quali renderemo omaggio in questa edizione 2018. E c’e chi oltrepassa le barriere tra i generi o quelle che separano in categorie le tradizioni dello spettacolo per creare territori di pura invenzione: un mondo di fantasia, di sfrenata genialità e libertà dove gli attori si trasformano in chimere, animali o opere d’arte; dove frigoriferi e pentole sono protagonisti della scena, o dove si costruiscono cabaret; come quello in cui si esibisce la splendida Vimala Pons in uno steaptease al contrario mentre il suo compagno Tsirihaka Harivel si lancia da uno scivolo di 9 metri di altezza.

Questa edizione del Festival ha trovato, come sempre negli ultimi anni, dei complici in tutta la città. Si tratta di grandi istituzioni culturali: l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Musica per Roma, l’Opera di Roma, il Teatro di Roma, le Terme di Diocleziano, per la prima volta il Palazzo Barberini e La Pelanda, uno dei luoghi centrali della creazione emergente e dell’offerta culturale per i kids.  Anche le istituzioni private come il Teatro Olimpico e il Teatro Vascello, sono per noi dei partner importanti e da anni al nostro fianco. Questo percorso nella città è una specificità e una ricchezza: sia per la qualità dei rapporti umani che si sono creati con i responsabili di queste istituzioni culturali, sia per la condivisione del nostro ruolo di “passeur” come ci chiamò Daniel Pennac. Cooperazione e scambi sono da sempre un importante valore dei nostri rapporti. Ovviamente non sarebbe possibile realizzare il Festival senza il Mibact, la Regione Lazio, il Comune di Roma.

La stampa e la Rai sono stati attenti protagonisti; hanno saputo trasmettere i messaggi dei creatori suscitando interesse e curiosità verso un’arte dell’effimero e creando forte attenzione da parte del nostro pubblico. La parola “nostra” non è una parola che vuole definire una proprietà ma è un segno di affetto nei confronti di chi da anni ci segue, ci critica e ci spinge ad essere sempre più all’ascolto, sempre più vetrina dei cambiamenti delle nostre società.

Infine vorrei ringraziare, anche da parte del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Romaeuropa, Fabrizio Grifasi per  la sua grande sensibilità e intelligenza nel costruire un programma cosi innovativo, fiducioso nell’intelligenza del pubblico e dei nostri partner. Ovviamente niente sarebbe possibile senza la condivisione e partecipazione dello staff di Romaeuropa, per il quale le barriere sono solo ostacoli da saltare.

Monique Veaute
Presidente Fondazione Romaeuropa


Artisti da ventiquattro paesi di quattro continenti che superano i confini tra le diverse discipline artistiche. Figure di riferimento della creazione artistica internazionale e, nel contempo, oltre la metà di compagnie invitate che saranno per la prima volta al Ref, di cui una parte consistente di giovanissimi e scoperte. Rimandi tra l’ipertecnologia e la centralità della fragilità umana. Ricerca radicale nelle estetiche e pratiche amatoriali diffuse. Sguardo internazionale e radici cittadine. Una comunità di artisti al centro di un pubblico intergenerazionale che include famiglie e bambini. Il nomadismo cittadino come paradigma di attraversamento metropolitano e opportunità di incontri. L’abitare creativo di spazi del patrimonio storico e dell’architettura contemporanea, di teatri pubblici e privati, di luoghi periferici e centrali. L’incrocio di esperienze istituzionali e indipendenti.

Potrei continuare nell’elenco di quelli che sembrano essere degli estremi e che invece sono i paradigmi attorno ai quali è declinato il progetto Romaeuropa. Il “festival stagione” che ha l’ambizione di contenere il tutto contraddittorio di questo nostro tempo. Un Festival Mondo che fisicamente intercetta e convoglia pensieri e progetti, incrocia temi e questioni al cuore del nostro vivere come modalità di libero sviluppo della ricerca artistica, sovrapponendo le generazioni e permettendosi incursioni in territori molto distanti, eleggendo le contraddizioni e le diversità a cuore del proprio operare come pratica di racconto del presente attraverso le opere degli artisti che crediamo significativi.

L’essenza stessa della nostra missione si colloca in questo spazio “in between”, luogo di mediazioni e riconciliazioni tra opposti, ambito di riflessione e accoglienza, esigenza di approfondimento che non dimentica il fare “festa” come esercizio di inclusione, senza banalizzare la complessità che ci circonda.

Perché è sull’esasperazione delle differenze rappresentate in questo momento come insormontabili e quindi da rifiutare che si articola la visione apocalittica di un ritorno a una purezza immaginaria e perduta, eppure in aperta contraddizione con la frenesia degli iperscambi e dell’overload comunicativo, a cui opponiamo un percorso ragionato e sensibile, dove le contraddizioni sono una sfida, senza nascondersi le paure, i fallimenti e le fragilità che agitano il presente che viviamo, offrendo il nostro Festival come ambito di ritrovo per chi rivendica leggerezza e pensiero nella sobrietà dei colori dell’autunno.

Fabrizio Grifasi
Direttore Generale e Artistico Fondazione Romaeuropa

19 - 22 Settembre
Serge-Aimé Coulibaly • Rokia Traoré
Kirina
Teatro Argentina
Apertura di REf18 all’insegna dell’incontro tra l’immaginario africano e quello occidentale: Kirina è un’opera per 9 danzatori, 1 attore, 4 musicisti, 2 cantanti e...

20 - 29 Settembre
Ant Hampton • Tim Etchells
The Quiet Volume
Biblioteca Enzo Tortora
Già al Festival con la sua compagnia Forced Entertainment, l’inglese Tim Etchells torna in un’anteprima che funge da ponte ideale tra Short Theatre e...

dal 22 Settembre al 7 Ottobre
Elisa Giardina Papa
Labor of Sleep, Have you been able to change your habits??
Online
Presentate in alcuni dei più importanti musei del mondo, come il MoMa di New York e il Whitney Museum of American Art, le opere...

22 Settembre
Oumou Sangaré
Mogoya
Auditorium Parco della Musica
Sala Sinopoli
Premiata con un Grammy Award nel 2010, icona della world music internazionale, Oumou Sangaré è oggi la principale interprete del ‘Wassoulou’, genere di musica...

25 - 26 Settembre
Sharon Eyal • Gai Behar • L-E-V
Love Chapter II
Teatro Argentina
Chi durante REf16 ha potuto vedere OCD Love ricorderà quel sensuale amalgama di musica e danza creato da Sharon Eyal, coreografa associata alla Batsheva...

25 - 26 Settembre
Agrupación Señor Serrano
Kingdom
Auditorium Parco della Musica
Sala Petrassi
Già con Birdie, presentato durante REf17, i catalani Agrupación Señor Serrano hanno dimostrato come cinema, immaginario collettivo e media siano strumenti utili a interpretare...

dal 27 Settembre al 7 Ottobre
NONE collective
GENESI
Sala Santa Rita
Fondato da Gregorio De Luca Comandini, Mauro Pace e Saverio Villirillo, NONE collective si muove sul confine tra arte, design e ricerca tecnologica ed...

29 - 30 Settembre
Omar Rajeh • Maqamat
#minaret
Teatro Argentina
«Tutto si muove, cambia e si sposta attorno a noi – racconta Omar Rajeh – e possiamo sentire il tumulto creato dai conflitti non...

29 - 30 Settembre
Caroline Guiela Nguyen • les Hommes Approximatifs
SAIGON
Auditorium Parco della Musica
Sala Petrassi
Marie-Antoinette è una donna vietnamita arrivata in Francia nel 1954. Sull’insegna del suo ristorante ha scritto ‘SAIGON’. È il nome di ben 979 ristoranti...

2 - 3 Ottobre
Anagoor
Orestea
Agamennone, Schiavi, Conversio

Teatro Argentina
Diretta da Simone Derai e Marco Menegoni, la compagnia italiana Anagoor si è imposta all’attenzione internazionale per la sua estetica cristallina in grado di...

3 - 4 Ottobre
Tsirihaka Harrivel & Vimala Pons
GRANDE —
Auditorium Parco della Musica
Sala Petrassi
Tsirihaka Harrivel e Vimala Pons lavorano insieme dal 2005 e sanno perfettamente cosa il circo possa essere oggi. GRANDE –, la loro ultima produzione,...

4 - 7 Ottobre
Kamilia Kard
Untitled
Mattatoio
Artista, docente, curatrice: Kamilia Kard focalizza la propria ricerca sul tema della costruzione dell’identità nell’era di internet. I suoi strumenti sono tools comuni nell’ambito dei...

4 Ottobre
Digitalive meets Spring Attitude Festival
DIGITAL ATTITUDE
Mattatoio
Doppio opening al Mattatoio grazie all’incontro tra Digitalive, la nuova sezione di REf dedicata al rapporto tra arti performative e universo digitale, e Spring...

4 - 5 Ottobre
Quiet Ensemble
Back Symphony
Mattatoio
Il pubblico di Romaeuropa Festival e Digitalife ricorderà il duo Quiet Ensemble nato nel 2009 e composto da Fabio Di Salvo e Bernardo Vercelli....

4 - 5 Ottobre
Marco Donnarumma in collaboration with Margherita Pevere
Eingeweide
Mattatoio
«Cosa significa creare una macchina completamente autonoma, indipendente dal controllo umano? E cosa succede quando una macchina del genere diventa parte di un corpo...

5 - 7 Ottobre
The Cool Couple
Karma Fails, Meditation is Visualization
Mattatoio
The Cool Couple è un duo artistico nato a Milano nel 2012 e costituito da Niccolò Benetton (1986) e Simone Santilli (1987). Le loro...

5 - 6 Ottobre
VOID
Noise is full of words
Mattatoio
VOID è il collettivo artistico, con base a Bruxelles, fondato nel 2013 da Mauro Vitturini e Arnaud Eeckhout. Noise is full of words viene...

5 - 6 Ottobre
Polisonum
Materia Lumina
Mattatoio + online
Polisonum è un collettivo di ricerca artistica che utilizza il suono come metodo e dispositivo d’indagine per esplorare le metamorfosi nei luoghi della storia...

5 - 6 Ottobre
IOCOSE
Moving Windows Forward
Mattatoio + online
IOCOSE è un collettivo formato da quattro artisti: Matteo Cremonesi (Brescia), Davide Prati (Berlino), Filippo Cuttica e Paolo Ruffino (Londra). Lavorano come gruppo dal...

6 Ottobre
Leoš Janácek • Ivo van Hove • Annelies Van Parys
The Diary of One Who Disappeared
Teatro Argentina
Nel 1917 il compositore ceco Leoš Janácek (1854 – 1928) incontra Kamila Stösslová, in una località di cura. La donna ha quasi quarant’anni meno...

6 Ottobre
Caterina Barbieri
Patterns of Consciousness
Mattatoio
Tra le leve della nuova musica elettronica ‘made in Italy’, Caterina Barbieri sviluppa una ricerca incentrata sull’utilizzo di vecchi e nuovi sintetizzatori e strumenti...

6 - 7 Ottobre
fuse*
Dökk
Mattatoio
Studio italiano fondato nel 2007 da Luca Camellini e Mattia Carretti, fuse* non è un semplice gruppo di creativi, ma un ensemble di ricercatori...

6 Ottobre
Andrea Familari • Black Fanfare (Demetrio Castellucci)
AV Improvisation
Mattatoio
Classe 1987, attivo tra l’Italia e Berlino, Andrea Familari centra la sua ricerca artistica sulla rappresentazione della percezione uditiva attraverso strutture geometriche. Nelle sue...

9 - 14 Ottobre
Daria Deflorian/Antonio Tagliarini
Quasi niente
Teatro Argentina
Dopo Reality (2012), Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni (2013) e Il cielo non è un fondale (2016), Daria Deflorian e Antonio...

dal 10 Ottobre al 4 Novembre
Robert Henke
Linee e Punti No.1
Sala Santa Rita
Dopo aver letteralmente infiammato il Teatro Argentina con il suo Lumière III, performance per laser, musica e figure astratte, Robert Henke torna a REf18...

10 Ottobre
Frank Zappa • Ensemble Giorgio Bernasconi
dell’Accademia Teatro alla Scala • Peter Rundel
Music from The Yellow Shark
Auditorium Parco della Musica
Sala Sinopoli
Venticinque anni sono trascorsi dalla scomparsa di Frank Zappa, genio della musica del Novecento, tra i migliori chitarristi di tutti i tempi e artista...

11 - 20 Ottobre
Peter Brook • Marie-Hèlène Estienne
The Prisoner
Teatro Vittoria
Se c’è un artista che non necessita di presentazioni è sicuramente Peter Brook. Il rivoluzionario maestro del teatro internazionale, più volte ospite di Romaeuropa...

12 Ottobre
Dániel Dobri
Un’altra Roma
Accademia d’Ungheria in Roma
Composto dal giovane Dániel Dobri su libretto di Ági Jókai, Un’altra Roma trae le mosse dal saggio Due Roma dello scrittore ungherese Balázs Lengyel...

13 - 14 Ottobre
Ali Moini
My Paradoxical Knives
Accademia di Francia a Roma - Villa Medici
Nato nel 1974 a Shiraz (Iran), Ali Moini vanta un percorso eclettico e versatile che lo porta dallo studio dei canti e delle musiche...

13 - 14 Ottobre
Wen Hui • Living Dance Studio Beijing
Red – A Documentary Performance
Teatro Vascello
Cineasta e coreografa cinese, Wen Hui è alla guida della compagnia Living Dance Studio di Beijing con la quale porta avanti una ricerca incentrata...

17 - 19 Ottobre
Hofesh Shechter Company
Grand Finale
Teatro Olimpico
Definito dal The Guardian come un valzer per la fine dei tempi, Grand Finale segna l’atteso ritorno di Hofesh Shechter per Romaeuropa Festival. Il...

18 Ottobre
Sara Sguotti
S.rituale
Mattatoio
Vincitrice di DNAppunti Coreografici 2017, Sara Sguotti porta a compimento il suo S.rituale. A partire dall’incontro tra una poesia di Baudelaire Il serpente che...

18 Ottobre
Keren Levi
The Dry Piece | XL Edition
Mattatoio
Con The Dry Piece | XL Edition la coreografa Keren Levi porta in scena una poetica indagine sulla percezione del corpo femminile nella società...

19 Ottobre
Christos Papadopoulos
Opus
Mattatoio
Torna a REf18, dopo aver presentato ELVEDON nel 2016, Christos Papadopoulos, coreografo greco membro fondatore della compagnia Leon and the Wolf, con la quale...

20 Ottobre
Luna Cenere
Kokoro
Mattatoio
Il termine giapponese ‘kokoro’ indica contemporaneamente due concetti, quello di ‘mente’ e quello di ‘cuore’. Questa parola, traducibile in italiano con ‘essere interiore’ è...

20 Ottobre
Ingrid Berger Myhre
Blanks
Mattatoio
Il linguaggio e la semiotica sono elementi centrali nel lavoro di Ingrid Berger Myhre, coreografa e danzatrice affiliata al Dansateliers di Rotterdam. Non è...

20 - 21 Ottobre
Salvo Lombardo • Chiasma
Excelsior
Teatro Vascello
Nel 1881 al Teatro alla Scala di Milano debutta il Gran Ballo Excelsior, uno dei balli italiani dell’Ottocento di maggior successo che, come dichiara...

21 Ottobre
DNAppunti coreografici
Giovani coreografi italiani
Mattatoio
DNAppunti coreografici è un progetto di sostegno per giovani coreografi italiani, strutturato in diverse fasi di ricerca e creazione -raccolta delle proposte, visione degli...

21 Ottobre
Dominik Grünbühel • Luke Baio
Ohne Nix
Mattatoio
Firmata dai coreografi, danzatori e artisti digitali Dominik Grünbühel e Luke Baio, Ohne Nix è una performance immaginifica in cui videoproiezioni e tecniche di...

23 - 25 Ottobre
Fabiana Iacozzilli
La Classe
un docupuppets per marionette e uomini

Mattatoio
Fabiana Iacozzilli, dal 2008 alla guida della compagnia Lafabbrica, si è imposta all’attenzione nazionale attraverso un teatro sorretto da un fortissimo impianto visivo e...

24 - 25 Ottobre
VicoQuartoMazzini
Vieni Su Marte
Mattatoio
Nata nel 2010 e guidata da Michele Altamura e Gabriele Paolocà la compagnia pugliese VicoQuartoMazzini si pone come scopo quello di scavare nelle assurdità...

25 - 28 Ottobre
Mario Martone • Raffaele Di Florio • Anna Redi
Tango Glaciale Reloaded
(1982 —> 2018)

Teatro Vascello
Il 27 gennaio del 1982, al Teatro Nuovo di Napoli, debutta Tango Glaciale. La regia è di Mario Martone e in scena ci sono...

26 - 27 Ottobre
Chiara Bersani
Gentle Unicorn
Mattatoio
«Io, Chiara Bersani, alta 98cm, mi autoproclamo carne, muscoli e ossa dell’Unicorno. Non conoscendo il suo cuore proverò a dargli il mio respiro, i...

28 Ottobre
Liv Ferracchiati • The Baby Walk
Trilogia sull’Identità
Mattatoio
Dopo il diploma in regia alla Scuola Paolo Grassi di Milano, Liv Ferracchiati ha conquistato l’attenzione nazionale attraverso una trilogia interamente dedicata alla ricerca...

dal 31 Ottobre al 3 Novembre
Motus • La MaMa
PANORAMA
Teatro Vascello
Ultima produzione di Motus, la compagnia fondata da Enrico Casagrande e Daniela Nicolò, PANORAMA è un’indagine incentrata sul movimento dei popoli e una ricerca sul...

2 - 4 Novembre
John Adams • Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia
The Gospel according to the other Mary
Auditorium Parco della Musica
Sala Santa Cecilia
Con The Gospel according to the other Mary (finalista nel 2014 del premio Pulitzer per la musica), John Adams affronta il tema della Passione...

3 Novembre
Edison Studio • SIAE • Cineteca di Bologna
Sounds of Silences
Mattatoio
Colonne sonore per Chaplin – finale del concorso Sounds of Silences   Giunto con successo alla sua terza edizione, il Concorso Internazionale di Composizione...

6 Novembre
Fay Victor • Daniele Del Monaco • Marc Ribot
The Zone
Auditorium Parco della Musica
Sala Petrassi
Cosa ha in comune la vicenda filosofico/fantascientifica di Picnic sul ciglio della strada (il celebre romanzo dei fratelli Strugackij noto anche grazie alla personalissima...

8 Novembre
Milo Rau
The Congo Tribunal
Opificio Romaeuropa
La guerra in Congo ha causato oltre sei milioni di morti nel corso degli ultimi vent’anni. La popolazione è lacerata e i trasgressori risultano...

9 - 25 Novembre
KIDS + FAMILY
PLAYGROUND & FOOD
Mattatoio • La Pelanda e Galleria delle Vasche
In occasione di KIDS + FAMILY, il focus di REf18 dedicato ai bambini e alle loro famiglie, La Pelanda e la Galleria delle Vasche...

9 - 11 Novembre
Jacques Tellitocci
C’est Parti Mon Kiki
Mattatoio
Creato da Jacques Tellitocci, compositore, performer e polistrumentista attivo da oltre vent’anni e in grado di spaziare tra differenti sonorità e generi musicali, C’est...

9 - 11 Novembre
Ondadurto Teatro
Meraviglia!
Mattatoio
La ricerca e il lavoro di Ondadurto Teatro sono da sempre incentrati sul ‘physical theatre’, il ‘nouveau cirque’ e il gesto e danno vita...

9 - 11 Novembre
Milo Rau • International Institute of Political Murder
The Repetition
Histoire(s) du Théâtre (I)

Teatro Vascello
Che rapporto c’è tra la messa in scena e l’autenticità? Tra l’azione scenica e l’esperienza concreta? E come può il teatro rincontrare e rintracciare...

10 Novembre
Clédat & Petitpierre
La parade moderne
Mercato Testaccio
Preparatevi a vedere il Mercato di Testaccio invaso dalla magnetica fantasia di Clédat & Petitpierre. Concepita come una sfilata di carnevale, La parade moderne...

10 - 11 Novembre
Dynamis
Y – LA VARIABILE DEL CALCIO
Piazza Orazio Giustiniani + Teatro Biblioteca Quarticciolo
Impegnato sin dal 2009 nell’attività di produzione, formazione e avvicinamento al linguaggio teatrale e alle arti performative, Dynamis presenta all’interno di REf kids +...

10 - 11 Novembre
Clédat & Petitpierre
I sogni di Antonio
Mattatoio
I sogni di Antonio è l’adattamento pensato esclusivamente per i bambini più piccoli, dello spettacolo Ermitologie presentato sempre durante REf kids + family.  ...

10 Novembre
Clédat & Petitpierre
Ermitologie
Mattatoio
Yvan Clédat e Coco Petitpierre sono due artisti in grado di oltrepassare tutte le frontiere dei linguaggi per materializzare veri e propri sogni a...

11 Novembre
Fabrizio Ottaviucci
Cornelius Cardew e Alvin Curran
MAXXI - Museo nazionale
delle arti del XXI secolo
Sala Carlo Scarpa
Formazione classica e spirito moderno: in questa apparente dicotomia si potrebbe sintetizzare l’attitudine di interprete e compositore di Fabrizio Ottaviucci. Diplomatosi brillantemente in pianoforte...

11 Novembre
Edison Studio • Sergej Michajlovic Ejzenstejn
La Corazzata Potëmkin
MAXXI - Museo nazionale
delle arti del XXI secolo • Auditorium
Torna per REf18 Edison Studio, il gruppo formatosi nel 1993 da Mauro Cardi, Luigi Ceccarelli, Fabio Cifariello Ciardi e Alessandro Cipriani che sta rivoluzionando...

11 Novembre
Tempo Reale
SYMPHONY DEVICE
MAXXI - Museo nazionale
delle arti del XXI secolo
Sala Carlo Scarpa
Non ascolterete strumenti a corda, a fiato, tastiere o percussioni nella nuova composizione di Tempo Reale. SYMPHONY DEVICE è infatti un concerto per frullatori,...

13 - 15 Novembre
Mimmo Cuticchio • Virgilio Sieni
Nudità
Teatro India
Nasce dall’incontro tra due maestri della creazione performativa internazionale Nudità; un dialogo scenico tra l’arte della danza, incarnata da Virgilio Sieni, e quella dell’Opera...

14 - 15 Novembre
Oorkaan
Glimpse
Mattatoio
Fondata nel 2000 al Concertgebouw di Amsterdam, Oorkaan è un’organizzazione da sempre impegnata alla creazione di concerti di alta qualità per giovani spettatori. L’obiettivo...

14 - 15 Novembre
Anagoor • Accademia d’Arcadia
Et manchi pietà. Artemisia Gentileschi e le musiche del suo tempo
Mattatoio
AI rapporto tra classicità e linguaggi contemporanei, così centrale nella ricerca artistica di Anagoor (già presenti in questa edizione del festival con la loro...

15 Novembre
Artisti vari
O Supersong
Auditorium Parco della Musica
Teatro Studio Borgna
Compositori Luca Antignani, Francesco Antonioni, Maurizio Azzan, Giocanni Bertelli, Silvia Borzelli, Sara Càneva, Mauro Lanza, Mauro Montalbetti, Lorenzo Pagliei, Daniela Terranova Interpreti PMCE Parco della...

16 - 18 Novembre
Lola Arias
MINEFIELD
Teatro Vascello
Nata a Buenos Aires, Lola Arias ha sviluppato il suo percorso artistico cercando di sorpassare quella frontiera che separa la realtà dalla sua rappresentazione,...

16 - 18 Novembre
Theâtre des Tarabates
La Brouille
Mattatoio
Dedicato a un pubblico dai 18 mesi ai 3 anni, La Brouille è una particolarissimo spettacolo di burattini. Al posto di manovrare dei pupazzi...

17 - 18 Novembre
Letizia Renzini • Zonzo Compagnie
BerBerio
Mattatoio
La poliedricità e i numerosi interessi di Letizia Renzini ne fanno un personaggio singolare, impegnato su diversi fronti di produzione artistica. Video artista, musicista,...

17 - 18 Novembre
Teatro delle Briciole
Gretel e Hänsel
Mattatoio
Gretel e Hänsel è il secondo capitolo della trilogia Storie sulle spalle, creata da Emanuela Dall’aglio insieme a Mirto Baliani per il Teatro delle...

17 Novembre
Arvo Pärt • OHT Filippo Andreatta • PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble
Curon | Graun
Auditorium Parco della Musica
Sala Petrassi
Fondata dal regista Filippo Andreatta e da sempre impegnata a sondare il limite tra teatro e arti visive, la compagnia OHT – Office for...

20 - 21 Novembre
Solistenensemble Kaleidoskop • Michael Rauter • Luigi De Angelis • Fanny & Alexander
Serge
Auditorium Parco della Musica
Sala Petrassi
Nata dalla collaborazione tra il Solistenensemble Kaleidoskop guidato da Michael Rauter, Luigi De Angelis, fondatore della compagnia Fanny & Alexander e l’attore Marco Cavalcoli,...

21 - 23 Novembre
Cie Gilles Jobin & Artanim
VR_I
Istituto Svizzero
VR_I è stato presentato al Sundance Film Festival 2018 e ha ricevuto il Grand Prix per l’innovazione e il Premio del pubblico come miglior performance alla...

22 - 25 Novembre
Lucia Ronchetti • I solisti dell’Ensemble InterContemporain
Le Avventure di Pinocchio
Aula Ottagona Terme di Diocleziano (ex Planetario)
Lucia Ronchetti torna al Festival cimentandosi con l’allestimento di uno spettacolo per grandi e bambini. Insieme ai solisti dell’Ensemble Intercontemporain, la compositrice, tra le...

23 - 25 Novembre
Officine K
Splash!
Mattatoio
Composto da registi, scenografi, costumisti, videoartisti e grafici, Officine K è un collettivo di artisti che si muove nell’ambito della produzione di immagini attraverso...

23 - 25 Novembre
Unterwasser
OUT
Mattatoio
Creazione di Unterwasser, un’interessante realtà romana tutta al femminile, OUT (finalista al Premio Scenario Infanzia 2014, vincitore nel 2016 del Premio Eolo Award e del Premio...

23 - 24 Novembre
Cecilia Bengolea & François Chaignaud
DFS
Teatro Vascello
Nell’estate del 2015, Cecilia Bengolea e François Chaignaud sono tra i primi coreografi invitati dal TanzTheater Wuppertal di Pina Bausch, dopo la scomparsa della...

24 - 25 Novembre
Letizia Renzini • Usine à Neige
Grasland
Mattatoio
Da Berio a Ligeti: il percorso di Letizia Renzini dedicato alla trasmissione del patrimonio musicale contemporaneo alle nuovissime generazioni, continua con Grasland, produzione per...

25 Novembre
Ryoji Ikeda • Eklekto
music for percussion
h 16 Auditorium Parco della Musica
Sala Petrassi
Considerato uno dei maggiori esponenti della computer music contemporanea e uno dei pionieri della musica astratta, il compositore e artista giapponese Ryoji Ikeda si...

25 Novembre
Franco D’Andrea Octet
Intervals I – II
h 17 Auditorium Parco della Musica
Teatro Studio Borgna
Con la sua capacità di assorbire le esperienze del Novecento storico (in particolar modo della Seconda Scuola di Vienna), fondendole alla musica africana e...

25 Novembre
Ryoji Ikeda
datamatics [ver. 2.0]
h 18 Auditorium Parco della Musica
Sala Petrassi
Dalla musica per percussioni a quella per i dati informatici: datamatics [ver. 2.0], secondo appuntamento con Ryoji Ikeda, non è un semplice concerto di...

25 Novembre
Angélique Kidjo
Remain in Light by Talking Heads
h 19 Auditorium Parco della Musica
Sala Sinopoli
Icona indiscussa della musica internazionale, tra le massime rappresentatici della world music e tra le voci più belle del mondo, Angélique Kidjo presenta un...

25 Novembre
Concerto
Matthew Herbert’s Brexit Big Band
h 21 Auditorium Parco della Musica
Sala Santa Cecilia
«In un clima politico sempre più fratturato e diviso, in cui la tolleranza e la creatività sono in pericolo, si sente l’urgenza di affermare...

9 Ottobre
INCONTRI IN UNIVERSITÀ - WEN HUI
Community: Incontri in Università – Wen Hui
Edificio Marco Polo
Per la prima volta a Romaeuropa Festival, la coreografa cinese Wen Hui, accompagnata dalla compagnia di danza contemporanea Living Dance Studio Beijing porta in...

10 - 25 Novembre
Kids community

14 Novembre
INCONTRO CON I MAESTRI • SIENI & CUTICCHIO
Community: incontro con i Maestri
Teatro India
Virgilio Sieni, coreografo da sempre impegnato nella ricerca sul gesto, e Mimmo Cuticchio, massimo rappresentante della tradizione del cuntu siciliano e dell’Opera dei Pupi,...